Crea sito

Un gruppo di amici, collaboratori della Pro Cuveglio, uniti dalla passione per la montagna, nell' intento di valorizzare le cime che sovrastano la Valcuvia, ha promosso la costruzione di una croce sulla cima più alta: "il Monte Nudo". L'attuazione del progetto ha comportato una notevole fatica data la volontà di utilizzare solo le proprie forze e si è concretizzata grazie all' ausilio di chi ha aderito con entusiasmo ad un opera che rimarrà nel tempo. La croce, realizzata in acciaio inox AISI 304 è alta mt. 7,10, ha un' apertura delle braccia  di mt. 3,46 e pesa 250 kg. Il piedistallo in sasso reca una lapide con la dicitura: "Dall' alta vetta una presenza di luce e di speranza per le nostre valli. Maggio 1998". Sono state effettuate N° 205 ascese per trasportare: ql 9 di sabbia, ql 4 di cemento, mt 30 di tubi da 2 pollici per l' impalcatura, saldatrice, motosega, generatore ed attrezzi vari. Alla cerimonia di inaugurazione, avvenuta il 24 maggio 1998 alle ore 16, hanno partecipato numerose persone nonostante il tempo incerto.
Maggiore il sacrificio, maggiore la soddisfazione per la realizzazione dell' opera.

Partecipanti (nr.39)

Alessandro Pozzo, Angelo Maffenini, Antonio Colombo, Carla De Capitani, Carla Pellegatta, Chiara Colombo, Danila Bonari, Dante Ricci, Dario Morganti, Davide Del Vitto, Elisa Maffenini, Ettore Campi, Federico Danielli, Franco Riva, Gaetano Mele, Gavino Marongiu, Gianni Ballerini, Gianni Mattiello, Giovanni Maffenini, Giovanni Scodinu, Giorgio Garbuio, Guido Del Vitto, Luisella Brioschi, Luca Del Vitto, Luca Maffenini, Maine Saltvik, Marco Felli, Marco Franchi, Marco Roggia, Matteo Maierini, Ornella Cogorno, Piero Felli, Rita Savini, Roberta Bonari, Rosa Danielli, Rosetta Mele, Roberta Daverio, Santino Valsecchi, Sergio Bonari

 ESCAPE='HTML'